it
it

VIESTE (FG)

Vieste Archeofilm
Festival internazionale del cinema di archeologia arte e ambiente
Premio “Venere Sosandra” – IV edizione

VIESTE (Fg)
24 e 25 giugno / Castello Svevo / ore 21.15 
26 giugno / Anfiteatro Carlo Nobile – Marina Piccola / ore 21.15

INGRESSO LIBERO E GRATUITO


PROGRAMMA

LUNEDÌ 24 GIUGNO 2024
Castello Svevo / h. 21.15

I fratelli Champollion. Nel segreto dei geroglifici
Les frères Champollion. Dans le secret des hiéroglyphes
Nazione: Francia – Regia: Jacques Plaisant – Durata: 52’ – Produzione: Tournez s’il vous plait, Agnès & Christie Molia – Consulenza scientifica: Karine Madrigal, Vincent Rondot

Lingua: italiano
Duecento anni fa, Jean-François Champollion decifrò per la prima volta i geroglifici egizi, risolvendo così uno dei più grandi enigmi della storia dell’umanità. Ciò che è poco noto è che dietro questo genio si nasconde un uomo nell’ombra: Jacques-Joseph, il fratello maggiore della famiglia Champollion. Il recente studio degli archivi di famiglia getta nuova luce sull’avventura intellettuale della decifrazione.

Odissea: la storia della nostra evoluzione
Odyssea: the story of our evolution
Nazione: Francia – Regia: Sébastien Duhem – Durata: 30’ – Produzione: Sébastien Duhem – Consulenza scientifica: Evelyne Gillet

Lingua: italiano
Un viaggio immersivo nella storia dell’evoluzione tecnologica e culturale dell’uomo, dal Neolitico alla caduta dell’Impero romano d’Occidente.

  • Ospite della serata Francesco D’Andria professore emerito Università del Salento

MARTEDÌ 25 GIUGNO 2024
Castello Svevo / h. 21.15

Uomini e dèi. Il mare e il sacro
Men and gods. The sea and the sacred
Nazione: Italia – Regia: Massimo D’Alessandro – Durata: 43’ – Produzione: A.S.S.O. – Consulenza scientifica: Giuliano De Felice, Danilo Leone, Maria Turchiano, Giuliano Volpe

Lingua: italiano / Sottotitoli: inglese
Le grotte dell’isolotto di Sant’Eufemia, di fronte alla città di Vieste, in Puglia, custodiscono un segreto millenario: più di 200 iscrizioni rupestri che raccontano storie dimenticate. Un patrimonio prezioso che dall’epoca romana all’età contemporanea offre uno sguardo affascinante sulla vita dei marinai che solcavano le pericolose acque dell’Adriatico. Dalle prime incisioni dedicate alla dea Venere Sosandra, la “salvatrice degli uomini”, alle incisioni cristiane del periodo medievale, dove i marinai rendevano omaggio alle loro divinità protettrici incidendo sulle pareti di roccia le loro dediche votive. Una grotta santuario che è un testimone silenzioso di secoli di vita. Grazie al lavoro degli archeologi delle Università di Bari e Foggia, il patrimonio iconografico dell’isola di Sant’Eufemia ritrova voce aprendo nuove porte alla comprensione del passato.

Micro – La minaccia invisibile
Nazione: Italia – Regia: Giuseppe Barile – Durata: 21’ – Produzione: M.I.H.S.A.E. – Modern Institute of Human Sciences and Audiovisual Education – Consulenza scientifica: Francesca Garaventa, Lucrezia Cilenti, Giuseppe Ungherese, Maria Westerbos

Lingua: italiano / Sottotitoli: inglese
Un’immersione nel mare cristallino delle Isole Tremiti, per esaminare la crescente presenza e gli impatti silenziosi, ma significativi, delle microplastiche sull’ecosistema marino. Dall’influenza sulla catena alimentare alla minaccia per la biodiversità, il documentario esplora gli aspetti meno noti di questa sfida ambientale tra cui le possibili implicazioni sulla salute umana. Un invito a riflettere sulla responsabilità collettiva nel preservare la bellezza e la fragilità del nostro mare.

Nobody
Nazione: Stati Uniti – Regia: Mia Incantalupo – Durata: 5’ – Produzione: Mia Incantalupo
Lingua: senza parlato
Il corto è il racconto dell’Odissea dal punto di vista… del Ciclope. Perché un’altra prospettiva è sempre possibile…

  • Ospite della serata Giuliano Volpe ordinario di Archeologia all’Università di Bari

MERCOLEDÌ 26 GIUGNO 2024
Anfiteatro Carlo Nobile – Marina Piccola / h. 21.15

Dall’esterno all’interno e viceversa
Outwards, inwards and then in reverse
Nazione: Federazione Russa – Regia: Ashot Mefodin, Daria Bolotnikova, Elizaveta Mkrtchyan, Anastasia Ivanova, Alexandra Ceber – Durata: 4’ – Produzione: Alexandra Dolgosheina, Artem Belousov, Margarita Zhdanova – Consulenza scientifica: Michael Kotov, Evgeniy Rabinovich, Yana Tuashkanova
Lingua: senza parlato

Corto animato che ha l’obiettivo di attualizzare la pittura antica, non solo per ricordarla, ma per introdurla nel mondo moderno facendo così interagire gli abitanti delle caverne con la street art. Del resto le immagini sulle pareti delle caverne non sono forse la prima forma di animazione nella storia dell’umanità? Se avvicini una torcia ai disegni da diverse angolazioni, puoi vedere come gli animali prendono vita…

Banksy e la ragazza del Bataclan
Nazione: Italia / Francia – Regia: Edoardo Anselmi – Durata: 52’ – Produzione: GA&A e Tinkerland (Francia), in coproduzione con ARTE GEIE, RAI Cultura e Luce Cinecittà e in collaborazione con Rai Teche

Lingua: italiano
Può un’opera di street art esprimere il sentimento di un’intera comunità e diventare oggetto di ricerche sia da parte della polizia italiana che francese? Sì, se è di Banksy! “Banksy e la ragazza del Bataclan” ripercorre l’incredibile viaggio dell’opera iconica realizzata da Banksy al Bataclan, che simboleggia l’orrore del terrorismo e il paradosso della street art e di Banksy stesso.

  • Ospite della serata Alessandro Barbero ordinario di Storia medievale all’Università del Piemonte Orientale

Cerimonia di premiazione
Attribuzione del “Premio Venere Sosandra – Vieste 2024” per il film più votato dal pubblico

Interviste a cura di Piero Pruneti, direttore di Archeologia Viva

INGRESSO LIBERO E GRATUITO


Evento organizzato da
Città di Vieste

Polo Culturale Vieste
ArcheoLogica srl
Archeologia Viva

Firenze Archeofilm

Selezione filmati e archivio cinematografico
Firenze Archeofilm

FOTO “VIESTE ARCHEOFILM 2023”