it
it

GIOVEDì 9 SETTEMBRE


SALA GRANDE – PROGRAMMA

GIOVEDì 9 SETTEMBRE 2021 – MATTINA h. 9.30 – 13.00

Bias de trigu – Un viaggio tra storia e tradizione
Nazione: Italia – Regia: Fabio Ortu, Stefano Pisano, Terra del Punt – Durata: 17’ – Anno di produzione: 2019 – Produzione: Comune di Serri – Consulenza scientifica: Federico Porcedda, Samuele Antonio Gaviano, Giovanna Fundoni, Luca Doro, Claudio Bulla, Valeria Congiatu, Riccardo Cicilloni, Juan Antonio Camara Serrano, Liliana Spanedda

Lingua: italiano
Il pane nella storia di Serri e della Sardegna. Un lavoro di valorizzazione, ricerca e riscoperta di tradizioni che hanno basi millenarie. La coltivazione del grano e la lavorazione del pane, dal periodo nuragico alle tradizioni di un passato recente. Un piccolo centro dell’isola che si racconta, si raccoglie e unisce attorno alla propria terra ed alla propria storia contadina. Un progetto di ricerca scientifica ed archeologica che scopre e dimostra come la lavorazione del grano e la panificazione fosse sapere comune per la civiltà nuragica.

S.T.U.R.A. Storia del Territorio e dell’Uomo lungo le rive e sull’acqua
Nazione: Italia – Regia: Davide Borra – Durata: 21’ – Anno di produzione: 2019 – Produzione: No Real Interactive srl, Unione del Fossanese – Consulenza scientifica: Deborah Rocchietti, Sofia Uggè, Luca Bedino

Lingua: italiano
Ai piedi del Monviso, lungo il fiume Stura di Demonte, la storia dell’uomo si evolve dalla preistoria fino all’età contemporanea. Sette epoche storiche, quasi 50 rievocatori storici, il film è stato girato nei luoghi dei ritrovamenti, con la curatela della Soprintendenza Archeologia del Piemonte. Alle immagini è lasciato il compito di documentare le attività quotidiane, i riti, gli eventi, mentre alla voce narrante è dato il compito di evocare il rapporto tra uomo, storia e territorio.

Il nostro territorio
Notre territoire
Nazione: Belgio, Italia – Regia: Mathieu Volpe – Durata: 21’ – Anno di produzione: 2019 – Produzione: Serge Kestemont, Olivier Burlet, Mathieu Volpe

Lingua: francese, italiano – Sottotitoli: italiano
«Quando sono arrivato a Rignano, gli abitanti del Ghetto mi hanno detto: “Non conservare tracce delle nostre vite. Non sta a te mostrare la nostra miseria”. La miseria del Ghetto è la prima cosa che ho visto, la prima cosa che avrei voluto mostrare».

Sale e terra, un rituale funerario
De sal y tierra, un ritual funerario
Nazione: Spagna – Regia: Carmen Alonso, Juan Carlos García – Durata: 17’ – Anno di produzione: 2019 – Produzione: Junta Administrativa de Quintanalara, Asociación para el desarrollo de Tierra de Lara – Consulenza scientifica: Cronos s.c. Arqueología y Patrimonio

Lingua: italiano
La nostra esistenza spazia dal momento in cui nasciamo fino alla fine della nostra vita. Il culto della morte si verifica in tutte le civiltà e si manifesta nei riti funebri. Intorno al XVI secolo emerse una nuova pratica funeraria, per metà religiosa e per metà pagana, attestata da un particolare tipo di ceramiche utilizzate. Gli scavi archeologici effettuati nella chiesa di San Pantaleòn a Quintanalara, in Spagna, ci portano alla scoperta di questo rituale insolito nella sua origine e nel suo significato.

Vieni a vedere l’arte
Nazione: Italia – Regia: Andrea Trincardi – Durata: 4’- Anno di produzione: 2019 – Produzione: Altreforme – Consulenza scientifica: Augusta Eniti

Lingua: italiano
Un corto pensato per la divulgazione e la promozione del patrimonio artistico sul web. Nello specifico si racconta, attraverso una tecnica mista – animazione e riprese dal vivo – il mosaico “Pavimento non spazzato” del Museo Archeologico Nazionale di Aquileia. L’animazione si fonde con la brillante levità poetica dell’epigramma di Marco Valerio Marziale per rievocare il legame indissolubile tra cibo e spirito.

I misteri di Cabeço da Mina
Os Enigmas do Cabeço da Mina
Nazione: Portogallo – Regia: Rui Pedro Lamy – Durata: 27’ – Anno di produzione: 2019 – Produzione: Ethno – Consulenza scientifica: Nelson Campos

Lingua: italiano – Sottotitoli: inglese
Il film descrive un enigmatico sito archeologico dove è stato scoperto una rara serie di statue-menhir con fattezze antropomorfe. Il documentario collega la realtà geografica e quella storica della regione circostante ad alcune affascinanti scoperte effettuate nella bellissima Vale da Vilariça, nella regione settentrionale del paese.

Rottami Preziosi
Nazione: Italia – Regia: Velia Polito, Giuliano De Felice – Durata: 8’ – Anno di produzione: 2019 – Produzione: Giuliano De Felice per Teatro Pubblico Pugliese – Consorzio Regionale per le Arti e la Cultura – Consulenza scientifica: Rita Auriemma

Lingua: senza parlato – Sottotitoli: italiano, inglese
Preziose statue in bronzo, strappate dalle loro antiche dimore in Grecia, sfigurate fino a farne rottami, disperse nel mare e ritrovate per caso sul fondale, vicino Brindisi. Sono questi i capitoli dell’avvincente storia dei Bronzi di Punta del Serrone, che nel breve filmato raccontano se stessi, parlandoci con un linguaggio poetico e incantato, accompagnati dalle suggestioni della computer animation e da accuratissimi modelli tridimensionali.

Progetto Albanus: dentro l’antico emissario
Nazione: Italia – Regia: Massimo D’Alessandro – Durata: 53’ – Anno di produzione: 2019 – Produzione: Maria Teresa Pilloni per A.S.S.O. Onlus – Consulenza scientifica: Carla Galeazzi, Carlo Germani, Mario Mazzoli

Lingua: italiano
L’emissario del lago Albano è una delle più antiche testimonianze romane di ingegneria idraulica di straordinario valore storico, archeologico e geologico, sino ad oggi scarsamente indagata per le enormi difficoltà esplorative. Questo documentario racconta l’avvincente storia di oltre tre anni di esplorazioni della Federazione Speleologica Hypogea che ha affrontato per la prima volta, in modo sistematico e con tecniche avanzate, l’esplorazione completa dell’emissario del lago Albano.

Selinunte, città tra due fiumi
Nazione: Italia – Regia: Antonino Pirrotta, Alessandra Ragusa – Durata: 22’ – Anno di produzione: 2015 – Produzione: Grafimated Cartoon – Consulenza scientifica: Roberto Garufi

Lingua: italiano – Sottotitoli: inglese
Com’era Selinunte nel periodo del suo massimo splendore? Come si svolgeva la vita quotidiana in quel lontano periodo? Quali furono le cause che hanno portato alla distruzione e poi all’abbandono del sito? La ricostruzione in 3D dell’acropoli che si alterna alle riprese dal vero, danno un’idea di come doveva apparire prima della sua distruzione. Un racconto ricco di storia nel quale si intrecciano arte, cultura, mitologia e culti arcaici e nel quale Selinunte, anche se virtualmente, ha ritrovato il suo antico splendore.

GIOVEDì 9 SETTEMBRE 2021 – POMERIGGIO h. 16.00 – 19.00

prima nazionale
I primi Britannici
First Britons
Nazione: Regno Unito – Regia: Penny Palmer – Durata: 60’ – Anno di produzione: 2015 – Produzione: BBC

Lingua: italiano
Il documentario rivela come le ultime scoperte archeologiche dipingano un quadro molto diverso dei primissimi nativi britannici. Per secoli si è pensato che questi cacciatori-raccoglitori vivessero un’esistenza brutale, alla giornata. Ma straordinarie nuove prove hanno costretto gli scienziati a rivalutare questi antenati e all’impatto che hanno avuto sulla nostra storia. La nuova immagine che ne emerge è quella di un popolo strutturato e sofisticato, in grado di resistere a secoli di cambiamenti climatici e al devastante tsunami che avrebbe dato alla luce la nazione insulare della Gran Bretagna.

La Scuola Archeologica Italiana di Atene
Italia viaggio nella bellezza
Nazione: Italia – Regia: Eugenio Farioli Vecchioli, Agostino Pozzi, Stefano Stefanelli – Durata: 52’ – Anno di produzione: 2019 – Produzione: Rai Cultura – Consulenza scientifica: Luca Peyronel

Lingua: italiano
Puntata dedicata alla celebre Scuola Archeologica Italiana di Atene (SAIA), in occasione dei 110 anni dalla sua nascita. Un viaggio nell’archeologia italiana in Grecia, con il racconto degli scavi antichi e presenti, e delle sensazionali scoperte effettuate nell’isola di Creta e di Lemno in oltre un secolo di vita della Scuola: i siti minoici di Festòs e Haghia Trada, la città di Gortina, a Creta, e Poliochni, a Lemno, definita come la “più antica città d’Europa”.

prima nazionale
With the wind
Nazione: Iran – Regia: Farhad Pakdel – Durata: 13’ – Anno di produzione: 2016

Lingua: persiano, turco – Sottotitoli: italiano
In un villaggio vicino agli antichi monumenti persiani, Mitra aspetta che il suo fidanzato nomade ritorni dal pascolo invernale. Travolta dall’imminente partenza di Mitra, suo fratello cieco non riesce a dormire. Sarà lui a guidare nel villaggio il documentarista impegnato nelle ricerche per il suo nuovo film sul dialetto sasanide. Visiteranno il Tempio del Fuoco e il Palazzo di Ardashir, dove finalmente il ragazzo, dopo molto tempo, finalmente, cadrà addormentato.

Il mondo di Cheope
Le monde de Kheops
Nazione: Francia – Regia: Florence Tran – Durata: 52’ – Anno di produzione: 2019 – Produzione: Gedeon Programmes – Consulenza scientifica: P. Tallet, F. Burgos, Y. Gourdon, O. Lavigne, R. Enmarch, M. Lehner, C. Malleson, E. Laroze, S. Marchi, E. Meneï
Lingua: italiano
La piramide di Cheope. La grandiosità dell’edificio affascina e suscita le spiegazioni più irrazionali (alieni, società segrete…). La maggior parte di queste teorie si fondono sulla negazione pura e semplice di due secoli di ricerca scientifica. È il momento di raccontare la ricerca vera, l’indagine scientifica: esporre i fatti, mostrarli, fornire le chiavi di lettura che permettano di coinvolgere, allo stesso tempo, la passione e lo spirito critico degli spettatori.

 

GIOVEDì 9 SETTEMBRE 2021 – SERA h. 21.00 – 23.00

prima nazionale
Digging for Britain – Speciale Seconda guerra mondiale
Digging for Britain – WW2 Special
Nazione: Regno Unito – Regia: Paul Olding – Durata: 60’ – Anno di produzione: 2019 – Produzione: Rare TV / BBC

Lingua: italiano
Il film segue la nuova serie di ricerche intraprese per scoprire qualcosa di più sull’archeologia della Seconda Guerra Mondiale. Alle squadre impegnate degli scavi di tutto il paese vengono assegnate delle telecamere per documentare i reperti al momento del loro rinvenimento. Un’eccezionale viaggio che dal relitto di un bombardiere sul fondo del mare ci riporta alla vita nelle caserme dell’American Easy Company.

La prossima Pompei
The next Pompeii
Nazione: Regno Unito, USA – Regia: Duncan Bulling Durata: 52’ – Anno di produzione: 2019 – Produzione: NOVA, Lion Television Production, in association with At Land Productions

Lingua: italiano
All’ombra del Vesuvio, un vulcano meno noto minaccia il territorio: i Campi Flegrei. Un’eruzione potrebbe mettere in pericolo i milioni di residenti nella città di Napoli. Gli scienziati ottengono nuove informazioni su ciò che è accaduto nella vicina Pompei e proseguono gli studi sulla geologia unica dei Campi Flegrei. Riusciranno a scoprire se il terreno in continua evoluzione sta raggiungendo un punto di rottura? E un innovativo sistema di allarme eruzioni può impedire a Napoli di diventare la prossima Pompei?


SALA PICCOLA – PROGRAMMA

GIOVEDì 9 SETTEMBRE 2021 2020

[ore 10]
Falanto
Nazione: Italia – Regia: Giuseppe Nardone – Durata: 16’ – Anno di produzione: 2017 – Produzione: Giuseppe Nardone

Lingua: italiano
Il film racconta la storia di Falanto, capo dei Parteni. Prima di partire con il suo popolo alla conquista di nuove terre, consulta egli l’oracolo di Delfi, ma capirà ne il responso solo successivamente, quando fonderà Taranto…

[ore 10.20]
Paesi che vai – Loira
Nazione: Italia – Regia: Autori Vari – Durata: 49’ – Anno di produzione: 2018 – Produzione: RAI – Radiotelevisione Italiana

Lingua: italiano – Sottotitoli: inglese
Il documentario racconta l’incomparabile patrimonio culturale, artistico e archeologico esteso sull’intero territorio della Loira. Tratta di curiosità legate ai luoghi: le particolarità, l’arte, gli eventi, le feste. Paesaggi incontaminati, parchi e riserve naturali sono descritti nella loro eccezionale e sorprendente bellezza, patrimonio rigenerante da vivere e salvaguardare.

[ore 11.15]
Processi (Perturbazione Lucifero)
Nazione: Italia, Francia – Regia: Adriana Ferrarese – Durata: 18’ – Anno di produzione: 2019 –

Produzione: Adriana Ferrarese, Ceresa Films
Lingua: italiano (dialetto calabrese) – Sottotitoli: inglese
Agosto. Corigliano Calabro. Calabria. Mentre i pescatori festeggiano la Madonna della Neve, l’Italia soffoca sotto un’anomala ondata di caldo battezzata “Lucifero”. La quotidianità lavorativa dei pescatori si mescola allo svolgimento della processione seguita con la più totale devozione dalle loro famiglie, mettendo a confronto un lavoro ancestrale quanto le credenze e i rituali che lo hanno accompagnato. Qui la Natura prende il sopravvento, dà e toglie a suo piacimento, esponendo l’uomo alla sua vulnerabilità, lasciandolo così in balia delle sue ancestrali credenze.

[ore 11.40]
La magia dei cristalli
Nazione: Italia – Regia: Filippo Corrieri, Ivan Comi – Durata: 97’- Anno di produzione: 2019 – Produzione: Paloma & Barrett – Consulenza scientifica: Gregorio Aversa, Rossella Agostino, Angela Acordon, Giuseppe Peratoni

Lingua: italiano
Un viaggio magico, interiore, onirico, seguendo la luce dei fari, tra poesia, storia, natura e leggende di una terra difficile circondata da due mari. La Calabria. Migliaia di chilometri tra luoghi straordinari e pieni di fascino, custoditi con fierezza da queste guide luminose  alla ricerca di quel semplice messaggio universale che solo la purezza e l’innocenza degli occhi di un bambino possono vedere e cogliere. L’educazione dei bambini e dei ragazzi al paesaggio è uno dei temi principali del film.

[ore 13.30]
Le parole di Ventotene
Nazione: Italia – Regia: Marco Cavallarin, Marco Mensa, Elisa Mereghetti – Durata: 53’ – Anno di produzione: 2019 – Produzione: Ethnos/Parma Doc

Lingua: italiano
Ernesto Rossi fu oppositore del fascismo, incarcerato e confinato politico negli anni tra il 1930 e il 1943. E fu anche un appassionato del teatro di burattini. Il documentario evidenzia il fondamentale contributo di Rossi all’elaborazione del Manifesto di Ventotene, redatto con Altiero Spinelli e altri nel 1941, in piena guerra mondiale. Quegli ideali di Europa federale, annullamento dei confini, superamento dei nazionalismi, difesa della pace, oggi più che mai risultano attuali e necessari.