it
it

ROSELLE

Roselle ArcheoFilmFestival – Premio “O. Fioravanti”

ROSELLE (Grosseto) – Anfiteatro romano di Roselle
5 – 7 luglio 2019 / ore 21.15

INGRESSO LIBERO E GRATUITO

(In caso di pioggia le proiezioni si terranno nella sala della Pro Loco di Roselle)

Programma in via di definizione

PROGRAMMA

VENERDì 5 LUGLIO 2019 – ore 21.15

Tutankhamon, i segreti del faraone: un re guerriero
Toutankhamon, les secrets du pharaon: un roi guerrier
Nazione: Regno Unito – Regia: Stephen Mizelas – Durata: 50’ – Produzione: Blink Films Production, con la partecipazione di France Télévisions / France 5, National Geographic, Channel 5, SBS-TV Australia 
Tutankhamon è uno degli ultimi faraoni della XVIII dinastia. Il suo favoloso tesoro, scoperto intatto quasi un secolo fa, ne ha fatto il faraone più famoso e più studiato della storia. Il corredo della sua tomba è una fonte inestimabile di informazioni sull’antico Egitto, ma anche su questo giovane re, il cui regno è ancora un mistero per gli archeologi. Chi era veramente? Un fragile re-bambino o un signore della guerra? Morì di malattia o venne ucciso in battaglia? Tre oggetti con cui il faraone riposa aiutano gli archeologi a rivelare il suo vero volto…

Gladiatori, il ritorno
Gladiateurs, le retour
Nazione: Francia – Regia: Emmanuel Besnard, Gilles Rof – Durata: 26’ – Anno di produzione: 2016 – Produzione: Cyrille Perez, Gilles Perez

Oltre quindici secoli dopo la loro scomparsa, i gladiatori sono tornati nell’anfiteatro di Arles in Francia, con combattimenti e corsi di formazione. Promotore di questo ritorno è l’esperto di arti marziali Brice Lopez, che da vent’anni dedica la sua vita a ricostruire meticolosamente le regole e il contesto di queste antiche battaglie. Con il suo team offre ai ricercatori e al pubblico una nuova visione, lontana dalle fantasiose versioni hollywoodiane, di quello che è stato il primo grande spettacolo nella storia dell’umanità.

SABATO 6 LUGLIO 2019 – ore 21.15

Olimpia, alle origini dei Giochi
Olympie, aux origines des Jeux
Nazione: Francia – Regia: Olivier Lemaitre – Durata: 52’ – Anno di produzione: 2016 – Consulenza scientifica: Louvre, Olympia museum, ACTA reconstitution ancient sports – Produzione: Sequana média, Kalisté Productions

Sia santuario religioso che sito sportivo, Olimpia fu, per quasi mille anni, sede dei giochi più prestigiosi dell’antica Grecia. Gli archeologi hanno indagato gran parte del sito e hanno rinvenuto grandi quantità di ceramiche dipinte che rappresentano gli atleti. Ma queste scene sono una rappresentazione accurata della realtà? Utilizzando ricostruzioni e immagini tridimensionali, il documentario riporta in vita le meraviglie passate di Olimpia e immerge lo spettatore nel cuore dei celebri Giochi.

I confini del mare Tirreno e Adriatico diviso tra Etruschi, Fenici e Focesi
Nazione: Italia, Regia: Maurizia Giusti (Syusy Blady) – Durata: 36’ – Produzione: Per Caso srl in co-produzione con Mibact – Consulenza scientifica: Valentino Nizzo
 Il Mediterraneo, prima di diventare il Mare Nostrum dei Romani, cinque secoli prima di Cristo era diviso tra diverse popolazioni che se ne contendevano il controllo, strategico per i commerci e per il dominio sul mondo occidentale. Segnò questa spartizione la grande battaglia navale di Aleria o Alalia in Corsica, dove si scontrarono Fenici, Etruschi e Focesi.

DOMENICA 7 LUGLIO 2019 – ore 21.15

Le mystérieux volcan du Moyen-Âge
Il misterioso vulcano del Medioevo
Nazione: Francia – Regia: Pascal Guérin – Durata: 52’ – Produzione: Kwanza, CNRS Images, Blink Films, IRD –
Consulenza scientifica: Franck Lavigne, LGP CNRS Meudon, Jean-Christophe Komorowski, IPGP, CNRS, Myriam Khodri, IRD
Il film mette in primo piano il lavoro minuzioso di ricerca, perseveranza, collaborazione e intuizione, degli scienziati che hanno dedicato tanti anni alla ricerca di questo misterioso vulcano. Questa scoperta sarebbe fondamentale per comprendere come le eruzioni vulcaniche, hanno trasformato il clima del pianeta e gli ecosistemi in cui viveva la società…

Cerimonia di assegnazione del Premio “Olivo Fioravanti – Roselle 2019” al film più votato dal pubblico e del Premio “Progetto Roselle” della giuria scientifica.